Poker di donne allo sbando

Poker di donne allo sbando

Di Lucino Scateni

Protagonismo al femminile. Meloni, Santanch√©. Mussolini, Berlinguer sono attuali asso pigliatutto dell‚Äôinformazione. ‚ÄúYo soy Giorgia‚ÄĚ urlatrice parlamentare, che avrebbe fatto fortuna al tempo di Gino Latilla, primo a cantare ad altissimi livelli di decibel, √® comiziante seriale, in permanente bilico tra pasionaria dell‚Äôopposizione e capo della maggioranza di governo, ma ora bersaglio del fuoco amico. Se gioca in casa subisce la contrapposizione interna all‚Äôesecutivo sui finanziamenti europei per salvare i membri della Comunit√† in crisi (Mes) e in trasferta a Bruxelles non le va meglio. Polonia e Ungheria, Paesi destrofili, coinquilini della destra-destra italiana rigettano il suo piano anti-emigranti. E la bugia: la Meloni spaccia per bonus la quattordicesima, prende per i fondelli i pensionati con meno di 1.100 euro lordi. Un consiglio per preservare i timpani ed evitare l‚Äôesame dell‚Äôudito, l‚Äôonere (per gente ricca) di un apparecchio acustico? Tappi nelle orecchie. Perch√©? La domanda riceve qui risposta immediata. Per evitare le urla scomposte da doppio ko. Di elevata entit√† √® anche la ferita procurata per inedita passione politica da Alessandra Mussolini (toh, chi rivede), relatrice ‚Äėa latere‚Äô dell‚Äôemendamento che chiede agli Stati europei di registrare la nascita di bambini a prescindere da come sono stati concepiti, che siano figli di un genitore unico, di una coppia di fatto, di genitori dello stesso sesso. L‚Äôiniziativa ha come partner Katarina Barley del partito di sinistra Spd. La Mussolini: ‚ÄúL‚Äôutero della donna non √® di diritto pubblico √® un organo nostro, privato, personale, del nostro corpo. I bambini devono essere difesi da tutto e da tutti‚ÄĚ. Pi√Ļ anti-meloniana e antiberlusconiana di cos√¨…? Che fine ha fatto la Mussolini neofascista? Ora √® favorevole ad adozioni gay e tifa per legge Zan e quando Elly Schlein ha vinto le primarie del Pd, ha speso per lei parole di elogio.

Di segno opposto le bizze di Bianca Berlinguer, s√¨ della figlia di Enrico, la stessa che ha regalato visibilit√† al filo putiniano Orsini e ha adottato come partner onnipresente in ‚ÄėCarta Bianca‚Äô i siparietti del carnevalesco montanaro Corona: addio alla Rai, dicono i rumors e notizia ‚Äėbomba‚Äô √® in arrivo l‚Äôesodo in casa Mediaset (Rete 4?), approfittando dell‚Äôassenza in terra del padre che l‚Äôavrebbe disconosciuta, indignato anche per l‚Äôinfausto caso dell‚Äôaltra figlia Laura, giornalista del Tg berlusconiano ‚ÄúStudio Aperto‚Äô. La decisione della Berlinguer ha un precedente non meno ‚Äėscandaloso‚Äô, √® paragonabile all‚Äôapprodo su Italia Uno di Michele Santoro negli anni Novanta”.

Divagazione. Timperi, a ‚ÄúUno Mattina Estate‚ÄĚ: ‚ÄúAumentano le donne anziane che vivono da sole‚ÄĚ. Il suo ospite, il sociologo De Masi: ‚ÄúLe donne campano quattro anni pi√Ļ dei maschi, ma sembra quasi che lo sfruttamento faccia bene alla salute‚ÄĚ e se la ride dopo la battuta choc. Poteva mancare all‚Äôappello la signora Garnero in arte Santanch√©? Ella va a e viene in tutte le odiose varianti della destra: Alleanza Nazionale, Destra di Storace, Movimento per l‚ÄôItalia, Forza Italia, Fratelli d‚ÄôItalia. Il fraterno amico La Russa convince la scettica Meloni a premiarla con il ministero del turismo. Ella trova il tempo per proporre il flop milionario della campagna promozionale dell‚ÄôItalia nel mondo e contestatissima trasforma la Venere di Botticelli in icona come influencer. Ne combina di tutti i colori nel ruolo di imprenditrice, finisce nel mirino della magistratura e delle opposizioni che pretendono le dimissioni. Giorni di sconcerto per chi crede nel femminismo.

adminlesociologie

adminlesociologie

Lascia un commento

Questo sito utilizza i cookie e richiede i tuoi dati personali per migliorare la tua esperienza di navigazione.